ISTRUZIONI

per chi vorrà raccogliere firme di sottoscrizione a petizioni da inviare ad uno o ad entrambi i rami del Parlamento

per chi vorrà redigere ed inviare alle Camere proprie petizioni

ritorno alla pagina precedente

La/e Petizione/i può/possono essere inviata/e indifferentemente al Senato della Repubblica o alla Camera dei Deputati

In entrambi i casi

la/e petizione/i deve essere sottoscritta personalmente dal presentatore (o dai presentatori);

dovrà comunque essere allegata o trasmessa la fotocopia di un documento di identità del presentatore (se singolo) o DEL PRIMO DEI FIRMATARI DEL MODULO (quindi conviene che il primo firmatario di ogni modulo metta subito a disposizione il suo documento di identità per farne fotocopia);

nello spazio presente (per chi utilizzerà il modulo già predisposto in formato pdf) dovrà essere indicato un recapito postale per le successive comunicazioni;

La Petizione può essere inviata:

1. - per posta ordinaria, ad uno dei seguenti indirizzi:

Presidenza del Senato della Repubblica – Piazza Madama, 00186 - ROMA

Presidenza della Camera dei Deputati – Piazza Montecitorio, 00186 - ROMA

2. - per fax (faxando anche la copia del documento di identità)

al Senato, al numero di fax 0667063415

alla Camera, al numero di fax 0667609874

3. - per posta elettronica – formato PDF (unendo anche la scansione del documento di identità)

al Senato, all'indirizzo petizioni@senato.it

alla Camera, all'indirizzo tn_presentazionepdl@camera.it.


Ricevuta la petizione inviata dal/i cittadino/i, la Segreteria della Presidenza della Camera investita

trasmetterà la petizione stessa alla Commissione competente;

farà comunicare in Aula l'avvenuto ricevimento della petizione;

comunicherà all'indirizzo segnalato nello spazio predisposto all'uopo l'avvenuto adempimento delle suddette obbligatorie formalità.

 

ATTENZIONE!
Per chi vorrà redigere una propria petizione (senza usare i pdf forniti) o nuova del tutto:
è necessario indicare il recapito postale di riferimento per consentire agli Uffici del Parlamento di inviare le comunicazioni previste dalla normativa vigente.

Guardate il file http://unaltraitalia.net/petizione1.pdf, imitatene lo schema: (le istruzioni, inserite ancora in ultima pagina, hanno lo scopo di consentire a più persone di sapere come partecipare o avviare una propria attività di sollecitazione del Parlamento!).


Se poi desiderate che una vostra petizione sia pubblicata, potete inviarla (in formato PDF). Se il suo spirito non si discosterà troppo da quello tratteggiato nel documento 'Carta di identità ed impeno', essa sarà inserita come una qualsiasi petizione 'originaria'.  

IMPORTANTE !
Non è richiesta alcuna autenticazione delle firme, quindi OGNI CITTADINO PUO' SCARICARE I FILES
e raccogliere liberamente le firme tra le persone che conosce.
Unica avvertenza: avere e produrre per ogni invio copia del documento di identità del primo firmatario di ogni modulo.
Una RACCOMANDAZIONE di serietà:
la libertà di raccogliere firme senza autenticazione non deve indurre nessuno ad essere scorretto.
Anche se NON AUTENTICATE, le firme debbono essere onestamente AUTENTICHE!